domenica 27 febbraio 2011

Muratore moldavo impara l'italiano

Ieri sera mi sono addormentata sul divano. Al mio risveglio, mi attendeva su Rai Uno il corso di italiano per stranieri.
Come tutti i corsi di lingua, si presentano situazioni e dialoghi ipotetici ma verosimili in cui l'alunno si potrebbe trovare, in modo tale che possa imparare le frasi più utili.
Tutti voi avrete tentato di fare le prime conversazioni in lingua dicendo chi siete, da dove venite, quanti anni avete e chiedendo qualcosa di particolarmente tipico: dove trovare il tale monumento, dove poter mangiare, eccetera.
Le scenette presentate da Rai Uno avevano come protagonisti un muratore moldavo e una badante ucraina.
Chi altro ha bisogno di imparare l'italiano?
Va bene, saranno statistiche.
Ma anche se fosse, perchè non possono anche loro avere necessità di imparare frasi tipiche per fare amicizia, raccontare della propria vita, della propria famiglia, o sapere qual è il piatto tipico della città dove sono arrivati a vivere?
"Sono moldavo e faccio il muratore. Sono bravo a fare il muratore. Lavoro bene e sono veloce."
Soprattutto hai un coraggio invidiabile.

martedì 22 febbraio 2011

Merry Copy!

I miei titoli cominciano ad essere molto simili, ma teniamo il filo del discorso.
Volevo solo segnalare una piccola nota. L'arrivo di Mary Copy avrebbe potuto minare la mia autostima, avrebbe potuto mettere in crisi il mio ruolo. La realtà è che Mary Copy fa la metà delle cose che faccio io. La restante metà non è capace di farla e soprattutto non è interessata ad impararla.
Il risultato è un trionfo: lei esce in orario sfoderando un sorriso durbans (anzi, neanche quello a dire il vero) mentre io sistemo per altre due ore e mezza il lavoro lasciato a metà da lei.
Ora, la conclusione è soprendente. Sul momento mi arrabbio, perchè non è elegante da parte sua mollarmi sulla scrivania ogni cosa, voltare le spalle e prendere la porta.
Ma la verità è che poi mi viene da ridere. Penso ai miei capi che credono di aver fatto una cosa tanto furba tenendo buona me e prendendo anche lei. E aspetto, perchè so che si accorgeranno presto della loro genialata, e magari sarà in una di quelle giornate belle intense, in cui sono particolarmente disposti a prendere le sorprese con allegria.
Basta che mi metta comoda ad aspettare. Vi aggiornerò.

venerdì 18 febbraio 2011

Il coraggio di cambiare le cose

Oggi ho preso una decisione importante.
Dopo aver lungamente riflettuto, credo proprio che a questo giro mi farò crescere i capelli.
In questo momento è il massimo che posso fare. Ci saranno momenti migliori e più coraggiosi per riflettere su tutto il resto. Bisogna anche sapersi accontentare.

mercoledì 16 febbraio 2011

Breaking News

Mary Copy affronta le sue prime prove critiche di agenzia.

Ieri la presentazione della sua campagna è andata bene, il rientro dalla riunione è stato glorioso, cliente in pugno e lavoro preso. Tempo due ore il cliente ha però inviato una mail (la solita mail) in cui indica quale sarà la bodycopy da utilizzare, evidentemente diversa da quella presentata.
La reazione di Mary Copy non è stata buona, soprattutto quando ha scoperto che la sua indignazione non veniva raccolta da nessuno.

Oggi ha scoperto che non è tutta una campagna pubblicitaria e che c'è ben altro da fare.
Ha scoperto che al copy non viene richiesto solo di scrivere testi creativi, rigorosamente in word, carattere arial (qualcuno ci penserà poi a rendere il tutto leggibile).
Non ha preso bene neanche questo.

Adesso il mio problema è che mugugna a voce bassa il suo scontento. Solo che a me viene da ridere, e siccome è seduta davanti a me, vengo ogni volta beccata.
Temo non sia l'inizio di una lunga amicizia.

venerdì 11 febbraio 2011

E il copy nuovo?

Ho scoperto che il mio blog è seguito.
Che nessuno mi fraintenda, non mi sono montata la testa e non penso di essere diventata una blogstar. Ogni tanto mi diverto a curiosare le statistiche di accesso e so perfettamente che mi leggono un po' di ragazzini che arrivano qui cercando il riassunto di qualche libro.
Ma non avrei mai detto che amici ed amiche seguissero davvero quello che scrivevo.
Invece nel corso dell'ultima settimana, la frase che ho sentito più spesso è stata: "Ciao, come stai? E con il copy nuovo come va?"
Molto bene.
Capisco di avere una responsabilità nei confronti dei miei lettori.

Posso dire che sono trascorse le due settimane di prova. Mary Poppins si fermerà ancora per un nuovo periodo di prova. Non so bene quanto ci sia da provare, ma questo è quanto.
C'è una precisazione da fare, però. In queste due settimane non ho avuto modo di conoscere il suo cognome e quindi, per onor di cronaca, d'ora in poi la chiamerò Mary Copy.
Per il resto, ecco quello che sappiamo di lei: nome, città di nascita, età, segno zodiacale (siamo pessime!), corso di laurea, quartiere di residenza, esistenza di un fidanzato. Stop.
Vi sembra un po' poco? Beh, ma voi potreste dire di sapere tutte queste cose sulla vera e unica Mary Poppins?

Per il momento, comunque, la cosa certa è che il suo ingresso in agenzia è stato davvero un evento vivace, divertente e scoppiettante.
Appena succederà veramente qualcosa, vi farò sapere.